La nueva geografía de la energía

Il cambiamento del XXI Secolo ha Disegnato Una nuova fase nel Panorama energetico globale. Il XX secolo è stato ONU mercato dell’Energia Dominato da debido realtà: il Medio Oriente e l’ex URSS fonti di concentrado approvvigionamento, mentre la domanda è stata guidata dagli Stati Uniti electrónico en Europa Occidental, debido i Maggiori consumatori di energia.

Tuttavia negli anni Ultimi dieci c’è stato uno spostamento del centro di gravità della fornitura di energia al Nord, che ha significato ONU maggior ruolo Russo, e la crescita intensa delle risorse energetiche nella regione dell’Asia centrale e il mare Caspio, Hanno che profilo acquisito ONU Alto de settore questo. Cina e Indien, che, un seguito della crescita delle loro Economia e Importante potenziale demografico, provocando la ONU effetto tettonica sul Quadro complessivo di energia: sull’altro lato del mercato dal lato della domanda appaiono debido giganti Nuovi consumatori.

 

Uno spostamento della Fein del XX fornitura centro Polare Saudi-Arabien è pertanto prodotto negli anni Ultimi dieci ANUNCIO ONU Nuovo Fronte l’asno del Mar Caspio, attraverso la Rusia e il suo Territorio asiatico della Sibirien, KANADA SI tratta di nel América del Nord, cosa geopolitólogos hanno chiamato l’ASSE SCSC (Saudita-Caspio-Sibirien-CANADA).

 

Questa prima riflessione ci costringe un mettere en pausa por Un momento l’emergere della Rusia kommen una superpotenza energetica. stato E ‘sempre, ma il suo ruolo en passato praticato da ONU lato ideológica più (ex UDSSR). Dopo ONU decennio di declino e stagnazione economica Rusia torna oggi sulla scena di grande Potenza, utilizzando le proprie credenziali inattaccabili: il 13% delle riserve mondiali di più grande secondo esportatore di petrolio -la nel mondo e il 45% de di Gas. L’Importanza strategica del naturale de gas en Rusia Mette energia al centro della scena della secolo Geopolitik nel XXI. Lo ha detto il Presidente Putin ha Invitato il Consiglio europeo il 20 ottobre 2006, che si nella città Tiene finlandese di Lahti.

 

All’interno di questo nuovo asse di Energia e il ruolo degno di nota del KANADA, che Ha Le più grandi riserve del mondo di sotto forma sabbie bituminose (bitume), stimata tra 1,7 e 2,5 Miliardi di Barili, anche se con maggior recupero difficoltà nell’estrazione petrolio convenzionale. Nonostante il ruolo Importante che esi continuano un giocare llegado Fornitori di paesi di petrolio llegado l’Irán, l’Irak, Nigeria, Angola, Guinea EQUATORIALE, Brasile, Venezuela, Argentinien e Messico, Sara, Tuttavia, l’ASSE SCSC dominerà la Geopolitik dell’Energia en XXI Secolo.

 

Prominenza di Asien Zentral e la Rusia

 

Fermiamoci ONU attimo il ruolo della Rusia, Polo energetico di riferimento en Europa e la nascita di un nuovo nazionalismo energia llegado esperto di Politica Estera ha sottolineato con grande precisione: renacionaliza Rusia.

 

L’esplosione dei prezzi por alcune materie prime-metalli come il titanio, che ha aumentato del 180% o hace más de Idrocarburi Superiore al 200% – en Rusia hanno Generato ONU economico Miracolo, ma provoca seri dubbi sulla sua evoluzione e la Sostenibilità. Una situazione invidiabile, che ha portato alla crescita del PIL nel 2006 di Oltre il 6,5%, Avanzo ONU de la estafa de Saldo del 7,5% e le di riserve valuta estera che ha raggiunto 250.000 milioni di Dollari, che il ha Permesso loro tra 2006 e 2007 spazzare ein través de l’Importante debito estero con il Club di Parigi e allo stesso Tempo, incoraggiare la partecipazione dello stato Russo en molti Settori strategici internazionali llegado l’Aviazione, l’energia o acciaio. E ‘vero che questa Maná kein ha Migliorato significativamente il livello di vita della popolazione, ma, Tuttavia, servito y ad aumentare la presenza e la partecipazione dello Stato en diversa Ferro e contenuto calorico chiuso Immo investimenti Settori strategici.

 

Rusia spinge da bien de1990 un’importante opzione strategica di rafforzare l’Est asse-Oeste, che è un miglioramento dei rapporti con Berlino correo electrónico Parigi, d’altra parte, stretti Legami con le Potenze Asiatiche: Pechino, Tokio e seul.

 

Stati Uniti prevede di traverso questa Strategia e propone debido Triangoli alternativi di Cooperazione: compreso uno de Asien y el Pacífico l ‘(Rusia-cina-EE.UU / Japón El.) E una seconda volta a Occidente, da formato Rusia-Europa- Estados Unidos A. è ovvio che La Strategia americana che è tutta la struttura globale di energia dovrebbe ruotare sul statunitense, che anche da fungono “controlador de Gendarm” di questa struttura Duale di carattere triangolare. Questa Strategia géneros profundas como dubbi e le incertezze circa il suo equilibrio e Dinamiche evolutivo, con tre Mög Scenari: la concorrenza, cooperazione o conflitto. Una nuova guerra dinamica fredda, La Cooperativa costruzione del mercato dell’Energia o deterrenza reciproca?

 

Nasce nello escenario sopra descritto la Rusia vienen superpotenza Dinamiche consolidamento Sertoli energia attraverso la realizzazione di una Infrastruttura di Geopolitik. Por attuare la sua Strategia di rafforzamento dell’Asse est-Oeste, paloma La Rusia sarebbe il suo Polare centro, Una Rete di INFRASTRUTTURE energetiche e -gasoductos oleoductos-, esponiamo è stato progettato in modo succinto:

 

  • Pipeline amistad (Druzbha), che porta il 25% del petrolio Russo verso l’Europa Occidental attraverso La Bielorusia, paloma Rami e Germania-Polonia Nord Sud e attraverso l’Ucraina, Tschechische Republik e Slovacchia, raggiungendo Europa Central.
  • Il gasdotto Rusia-Ucraina, ein través de tu cui il Transita el 90% del Gas Russo verso l’Europa, Mosca ha deciso di evitare l’ucraino casello Veto, costruire derivare dal Samara e Noworossijsk, sul Mar Nero privando Kiew pedaggi Wichtige.
  • Gazprom, Il Gigante Russo del Gas, è posizionato più a sud Del Vecchio contin, la partecipazione al gasdotto “Blue Stream / South Stream”, alleandosi con ENI (Italia e attraversando dalla Sibirien al Mar Nero en Bulgarien, dove si diramano settentrionale Ramo de la ONU La attraverso Serbien, la Rumänien, Hungría e l’l’Österreich, e un Ramo sud che, attraverso La Grecia, raggiungerà i porti adriatici italiani. Una capacità con Prevista di 30,000 milioni di metri cubi all’anno.
  • Un est l’oleodotto Transiberiano dalla de Gas Portera il Sibirien alla Cina e dovrebbe possibile estensione un Tokio.
  • Il gasdotto, dal porto di nuovo Primorsk al di fuori del bálticos- Baltico por riguadagnare la meckern, saltando Pedaggio e rafforzare l’Alianza Con La Germania energetico ucraino porte (Schroeder-Putin).

 

multitrayecto

 

Di fronte un questa strategia, l’Unione Europea solleva hanno tutte le Opzioni aperte Do Una politica di percorsi Multipli, con l’Apertura del gasdotto BGTC (Baku-Tbilissi-Ceyhan) nell’ottobre de 2005 unendo i Pozzi di Mare Aperto en petrolio Azerbaiyán, la attraversando Georgia, evitando il passaggio attraverso la Rusia, ein través de tu il Mar nero en la ONU pantalla grande tecnico e Terminales al porto di Turco de Ceyhan sul Mediterraneo.

 

Un’altra alternativa che nasce dal Progetto di gasdotto UE ha Nabbuco, che il significa che il TRASPORTO di riserve di naturale Gas de Turkmenistans dal e l’Azerbaigian, che avrebbe collegato con l’Europa (Bulgarien, Rumänien, Hungría e Österreich) attraverso la Turquía. Attualmente il Progetto E en la fase di Stallo una causa delle controparti di natura strategica richiesti dalla Turquía all’UE.

 

L’apertura della tubería BCT è anche e soprattutto un grande Successo della politica statunitense estera. Secondo la strategia degli Stati Uniti por assicurare e stabilizzare Le Fonti di approvvigionamento, Hanno lanciato diversi Accordi con i paesi dell’Asia Centrale, stabilendo Basi militari e la di costruzione Nuovi gasdotti por evitare di passare attraverso il Territorio di e Irán Rusia. L’obiettivo di questa è quello di Strategia facilitare Una Crescente indipendenza delle ex Repubbliche sovietiche nei Confronti di Mosca.

 

Le di questa origini energia geostrategia sono Stati originariamente progettati per l’ex Segretario di Stato 1977-1981, Zbigniew Brezinsky, che esprime con grande chiarezza nel suo libro La Grande Scacchiera di usare Il Termine di “eurasiatici Balcani”, riferendosi ai paesi dell ‘ Centrale Asien. Ven La Scena Geopolitik pro eccellenza paloma La liderazgo tra le Maggiori Potenze (Stati Uniti, Cina, Rusia) e Aspiranti “seconde giocatori” vienen l’Irán, la Turquía, il Pakistán, l’Indien, derivata dal controllo delle materie prime energetiche sono Regolati.

 

Alla luce di quanto sopra si richiama la nostra attenzione Alle Denuncias ipocrite dell’attuale Segretario di Stato americano, Condoleezza Rice, che ha testimoniato davanti alla Commissione del Senato degli Esteri nel mese di Aprile 2006, che ha “sorpreso per il Modo e estafa che la SI politica energetica Perverte diplomazia in tutto il mondo “.

 

Resta paradossale che ONU paese vienen gli Stati Uniti, che ha Reso l’energia fornire ONU Elemento Essenziale della sua politica estera, il riconoscimento della politicizzazione delle sue risorse per un Fornitore llegado la Rusia. Molestare e messo Alle corde lo slavo gigante -Estensione la OTAN di Ucraina correo Georgia, Basi militari russe al confinar, protectores- Escudos, Creando Una sorta di Cordone sanitario intorno alla Rusia, sarebbe peggiori errori Mög.

 

Europa contro il nuovo escenario

 

La dipendenza energetica dell’Europa ci emargina llegado Potenza economica e Política, ci si muove nel processo decisionale e ci rende giorno sempre più vulnerabile. Secondo la Commissione Europea, entro il il 2020 el 70% del Gas fabbisogno di e il 90% del petrolio saranno soddisfatte dai Fornitori esterni All’Unione europea. Questa dipendenza essere ancora più elevato nel 2030, quando la fornitura di estraneo potrebbe Gas raggiungere 84% e nel Caso dell’olio raggiungere il 93%.

 

Quale potrebbe essere Una dipendenza energetica complessiva del 70% nel 2030 in caso di una inversione di tendenza si verifica nella politica energetica e la strategia che l’Unione? Un esempio di ciò che può accadere por raggiungere sono gli Stati Eventi derivanti dalla tumba crisi di approvvigionamento del Gas, il conflitto Rusia con la Bielorusia e l’Ucraina, nei primi meses del 2005 e del año 2006.

 

Quando rigorosamente definire lo energetico escenario europeo si dovrebbe mettere no solo il fattore della dipendenza energetica dall’estero, ma altre Considerazioni geopolitiche e più globale. Permettetemi ONU riferimento alla teoria sviluppata da alcuni analisti ed Esperti europei, llegado i Países Bajos El Instituto Clingendael de Relaciones Internacionales, che Quando si cerca di descrivere Il Nuovo escenario energetico europeo, ha sviluppato La teoria dei Quattro Tesi o quattro Europas:

 

  • L’Europa delle patrie, se LANZO la Proprietà Nazionale è un fattore.
  • Fortaleza Europa, che sottolinea i rapporti di Cooperazione e intra-europea.
  • Europa fiducioso, partecipante attivo nel Sistema Inter globale.
  • L’Europa Competitiva, che accetta le Forze di mercato un livello globale.

 

All’interno di queste quattro Europas alla di base debido dimensioni diversa. Una dimensione caratterizzata da debido assi. Un orizzontale: Globalismus e contro nazionalismo bilateralismo contro il multilateralismo, e un asno verticale: Grande governo contro kein interventista. Nella nostra escenario discussione vogliamo sottolineare la dimensione orizzontale di questo, en cui Predomina l’approccio Multilaterale nella ricerca di Soluzioni e raggiungere Accordi, ven sarebbe, ad esempio, il cambiamento climatico, un potrebbe Fronte di rendimiento Una che qualificarsi llegado bilateral garantire la fornitura di energia.

 

E en escenario questo che La teoria dei Quattro Tesi di cui sopra ci aiuta un posizionare gli elementi di riflessione e di analisi. Un mio Parere ci sono debido possibilità: o sviluppare Una Strategia comuna per tutti i paesi dell’UE o “egoismo-suicida” por cercare Strategie bilaterali al di fuori del Progetto comuna europeo. ciascuno

 

Necessità di una strategia comuna

 

Datos de la gravità dello escenario descritto dalla Commissione europea nel de Enero de 2007 ha prodotto ONU-rapporto comunicazione al Consiglio europeo e dal Parlamento Europeo, dal titolo Una politica energetica per l’Europa.

 

Il rapporto Mette le sfide futuro e Sostiene che l’Europa deve AGIRE insieme por Una gene energia sostenibile Competitiva, sicura garanzia di offerta-e. Allo stesso Tempo, pone de piano ONU d’Azione: mercato interno dell’Energia, riducendo i Serra de Gas, misure por aumentare l’efficienza energetica, Aumentando Rinnovabili, l’uso di Combustibili Fossili basse Emissioni di CO2, strategico Europeo de piano por lo Sviluppo Tecnológico energia avanzata dibattito sul futuro dell’Energia nucleare.

 

Più Tardi nel corso del Consiglio europeo dell’8 e 9 marzo de 2007, la creazione di un osservatorio europeo e un piano de d’Azione che sono gli stabilisce cuali impegni vincolanti per tutti gli Stati membri anuncio affrontare la solidarietà e la possibile Strategia energetica è stato deciso. Si tratta della riduzione del 20% accordo delle Emissioni di CO2 conosciuto vienen 3/20, che fissa Obiettivi vincolanti per il 2020 la copertura del 20% del Consumo di energia da fonti Rinnovabili, e per questo raggiungere obiettivo attraverso ONU Aumento del 20% de di efficienza energia.

 

Questa Strategia energetica mira un garantire l’approvvigionamento, combat il cambiamento climatico e garantire la competitività economica. Si suppone di lanciare Una politica energetica globale e condivisa che gli difende attivamente interessi europei attraverso politiche di Cooperazione tra gli Stati membri e gli altri paesi del mondo nella ricerca di Soluzioni Globali ai problemi della globalizzazione energia.

 

L’Unione Europea ha risorsa una grande, il potenziale economico di un mercato di 500 milioni di consumatori, che è certamente impressionante potere di negoziazione, Se La debolezza dei 27 mercati frammentati Viene superata e Divisa

 

Ci sono anche debido alternativa strategiche bilaterali al di fuori dell’UE che non sono buone Strategie.

 

  • L’accordo franco-britannico. Si deve essere analizzato dal punto di vista del futuro cuali sono le ripercussioni sul mercato europeo dell’Energia dell’accordo franco-britannico firmato lo scorso 1 Aprile a Londra, en cui entrambi i paesi hanno deciso di lanciare Una stretta collaborazione nella progettazione, la costruzione e l’ESPORTAZIONE delle centrali nucleari di terza generazione. Si parla di un negocio che prevede lo spostamento 3,600 € milioni di (prezzo di costruzione), con gastos di Gestione di ogni 4.600 milioni por centrale nucleare EPR modello del reattore (Tecnologia Francese di terza generazione)
  • L’Alianza strategica Rusia-Alemania (secondo Putin-Merkel, 2006). Si tratta di essere un’alleanza che dovrebbe Estesa, è necessario assolutamente Integración con la Rusia de la ONU europeo Progetto comuna, indipendentemente dagli interessi strategici, commerciali e finanziari della nuova coppia Franco-Británica.

 

Un’Europa unita e solidale

 

E ‘imperativo che l’UE Parli con Una Sola Voce nelle relazioni esterne nel settore dell’Energia, ma La realtà è che questo fino a Momento en solitario ha Lavorato il nazionalismo energetico.

 

L’obiettivo Finale di qualsiasi futura politica energetica europea è quello di trovare ONU equilibrio dinamico tra le tre grandi sfide, che è sotto l’Europa dal punto di vista energetico:

 

  • Kyoto, lo Sviluppo sostenibile, comporta la ricerca per l’efficienza energetica, lo scambio di Emissioni e la Promozione e lo Sviluppo di tecnologie nel Campo delle Energie Rinnovabili ea Basso contenuto di CO2.
  • Lisbona, la competitività, prevede lo Sviluppo del mercato interno, il rafforzamento delle interconnessioni, La costruzione della Rete Elettrica e del Gas en Europa, l’impegno Chiaro e forte per la Ricerca e l’Innovazione nel Campo delle tecnologie energetiche.
  • Mosca, La sicurezza dell’approvvigionamento energetico. La Rusia deve essere ONU alleato europea strategico dell’Unione, sia sul político Klavier, che potrebbe certamente aiutare la democratizzazione e la modernizzazione di questo paese grande, e dal lato energia, por essere il nostro principale Fornitore di prodotti Energetici. Russo Gas e petrolio rimarrà ONU fiocco di “mezcla” energetico europeo. Pertanto, il dialogo e la Cooperazione tra le parti debido è necessario assolutamente ed essenziale. L’Europa keine dovrebbe rinunciare alla diversificazione e una ottimizzata gestione e di sostegno delle verklagen riserve di energia.

 

debido Riflessioni

 

“Se la politica e l’arte del possibile, la Geopolitik keine essere altro che la stessa arte applicata un nozioni di spazio e nel Caso dell’Energia, molto sensibile per il nostro futuro vendrá uno spazio sociale”. (Benavides Salas, ex CEO ed ambasciatore di Energia della Commissione Europea)

 

“La sfida dell’Energia ci accompagnerà per i prossimi 30 anni llegado una delle più grandi sfide che abbiamo di fronte sia por motivi di mancanza di alimentazione, e quindi aggiunte Tensioni internazionali, por ragioni di Impatto ambientale. Ciò richiede concentrarsi Do questi Temi parte della politica de liderazgo e il pensiero globale “. (Felipe González, ex ministro primo della Spagna)